Vivacità astratte, floreali e iconiche. Toni brillanti, freschi, leggeri che si riflettono o si stemperano. Il sogno prende forma nelle sinfonie sfumate e contrapposte, nelle ricercate matericità, nei bouquet di stile impressionista, nell’armonia di geometrie pastellate. Tutto suggerisce relax. L’attesa del tramonto su divani accoglienti e su poltrone chaise-longue dai toni vibranti. Dentro casa un sottile puzzle di texture variabili corposi o duttili, in jacquard multiformi e vellutati. Avvolgersi in fluidi teli di lino sfumati oppure spugne velour da rituale “Spa”. E portare il gioco delle righe evanescenti come nuvole nella camera da letto, trasformata in accogliente rifugio.