Il tratto inconfondibile di Piero Zuffi nelle tavole dell’oroscopo cinese, disegnate negli anni ‘80 dall’eclettico artista e acquistate da Ottavio Missoni. Figure zoomorfe, quasi
maschere mitologiche, incorniciate come quadri. Ideogrammi in bassorilievo di delicato rigore geometrico. I 12 protagonisti dell’opera originale ispirata al calendario lunare (bufalo, cane, capra, cavallo, drago, gallo, lepre, maiale, scimmia, serpente, tigre, topo) sono riprodotti con sapiente maestria su tessuti dai preziosi effetti materici e tonali. Sono stampe su raso oppure ricami fitti e policromi. Sono grandi topper-foulard in satin, da adagiare a piacere sui divani componibili. Il temperamento teatrale dei soggetti figurati anima i cuscini a colori e si attenua sul grigio variegato della faccia opposta. Alle figure simboliche s’intercalano infatti gli ideogrammi. L’equilibrio Yin e Yang dei chiaroscuri, la luminosità dei toni quasi argentei del tessuto simile a un bassorilievo istoriato, rendono leggero ogni complemento.

Horoscope, per la sua capacità di adattarsi ad ogni ambiente e il carattere inconfondibile, è una collezione continuativa, fuori dal tempo.